Post in evidenza

IL PRETESTO CLIMATICO

Il pretesto climatico 1/3   L’ecologia di guerra (1970-1982)   di Thierry Meyssan Il Presidente Gerald Ford, il Segret...

sabato 16 luglio 2016

Nizza: qualche fatto su cui meditare

14 Luglio 2016, durante la festa nazionale, a Nizza, sulla Promenade des Anglais, c’è stato l’ennesimo attentato terroristico sul suolo francese.
Iniziamo nel ricordare che Hillary Clinton ammise apertamente che al-qaeda è una loro creazione


Muammar Gheddafi e Bahshar Al-Assad  ci avevano avvertito!
E merdanyahu che profetizzo che il terrorismo arriverà in Francia se non sarete solidali con israele, ancor prima degli attacchi al Bataclan?? Ne vogliamo parlare?


E Obama che dichiara: stiamo addestrando l’Isis ne vogliamo parlare???


Il capo dei servizi segreti francesi dichiara: la Francia è sull’orlo di una guerra civile potenzialmente pericolosissima ed “eruttiva” per tutta l’Europa.
Quale miglior occasione per organizzare un attentato???


I servizi segreti francesi avevano previsto altri attentati

Nizza: le amare previsioni (poi avveratesi) del direttore dei Servizi segreti francesi

Che nei precedenti attentati, i servizi segreti hanno passato le armi ai terroristi. E il governo ci mise pure il Segreto di Stato

Francia, le armi di Coulibaly transitate nelle mani dell’uomo dei servizi segreti. E il governo ci mette il segreto di Stato

I criminali sionisti, che guarda caso non hanno mai subito alcunché dall’ISIS, hanno avuto il coraggio di dire che l’Iran è il nemico e non l’ISIS. E che preferirebbe vedere l’ISIS governare la Siria. Cosa dicono i governanti europei e mondiali oggi dopo tutti questi attentati?

Ministro della Difesa Israele, Yaalon: “L’Iran è il nemico e non l’ISIS. Preferisco vedere che l”Isis governi la Siria.”

I servizi segreti avevano dichiarato che c’era un alto rischio attentati per gli europei di calcio, dal 10 giugno al 10 luglio.

Euro 2016, i servizi segreti francesi: “Alto rischio di attentati”

Il primo ministro francese Manuel Valls, aveva dichiarato l’estensione dello stato di emergenza, che dopo una prima proroga a febbraio doveva terminare il 26 maggio, “consentirà una migliore risposta contro la minaccia terroristica” durante tutto il periodo di Euro 2016.
La Francia, attualmente, è in uno stato di protesta sociale. Il copione è sempre lo stesso, ovvero un classico del sistema di dominio per legittimare lo stato di guerra e distrarre le masse, alimentando l’odio contro lo straniero.Per sedare la rivolta popolare niente di meglio che fomentare il caos e la paura nella popolazione: allora torna utile un attentato fabbricato dai servizi di sicurezza transalpini, utile a restringere ulteriormente le libertà civili, in un grande Paese capace di ribellarsi al potere, e che a differenza dell’Italia, almeno una rivoluzione l’ha compiuta.Attenzione: il peggio è in arrivo anche nel belpaese.

Fonte: UN ATTENTATO GOVERNATIVO PER PROROGARE LO STATO DI EMERGENZA IN FRANCIA

Probabilmente non c’entra nulla, ma lo stesso giorno a Roma si è tenuta un’esercitazione antiterrorismo.

Roma, simulazione antiterrorismo alla stazione Termini

Arriviamo a ieri sera. Nizza Promenade des Alglais.

Mentre l’attentato era ancora in corso, qualcuno girava tranquillamente in mezzo ai feriti e ai cadaveri. Inoltre, tra tutta quella gente sparpagliata quasi ordinatamente, non si vedono manco i soccorritori… E chi ha girato il video non si è minimamente degnato di dare soccorso

YouReporter Strage a Nizza: ore 22:30 carneficina, immagini forti..

Anche in questo attentato ci sono tanti aspetti che  non quadrano.

Per il quale motivo la strada era aperta al traffico il 14 luglio, serata di festa nazionale che si concludeva con i fuochi d’artificio ? La Promenade des Anglais è stata sempre chiusa in queste occasioni!!
Com’è possibile che il parabrezza del tir è crivellato di colpi esclusa la zona del conducente?
Per quale motivo non c’è alcuna traccia di sangue sull’anteriore del tir? Eppure ha abbattuto come birilli decine e decine di persone!



Nizza 19b
Nizza 19



La polizia era appostata molto vicino…



Nizza 19c



Com’è possibile che ci sono corpi all’interno della pista ciclo-pedonale che è molto larga e distante dalla carreggiata degli autoveicoli? 



Nizza 03
Nizza 02



Ecco il punto esatto preso da google. Com’è possibile che quei corpi si trovavano così distanti dalla strada?



Nizza 05 promenade



Anche in questo caso, il terrorista aveva con sé non solo i documenti, ma anche il bancomat e il cellulare.
Nel seguente video si vede il momento dell’uccisione del terrorista.  

Mohamed Bouhlel, 31 anni : in franco-tunisino che ha seminato la morte a Nizza.

Nel video, colpisce il passaggio di un personaggio con il cappello in testa durante il conflitto a fuoco. Quando si sentono spari la prima cosa che si fa è scappare, nascondersi, buttarsi a terra. Sicuramente non si sta in traiettoria…. 



nizza 20



Questo personaggio si vede pure nel seguente video al minuto 1:13



 YouReporter Strage a Nizza: ore 22:30 carneficina, immagini forti.



nizza 21



Di seguito immagini di come sia strutturata la PROMENADE DES ANGLAIS



Nizza 06 negresco
Nizza 06 promenade
Nizza 07
Nizza 08
Nizza 09
Nizza 10



Per precisione descriviamo la Promenade Des Anglais.

Ci sono ben 3 carreggiate. Due per i veicoli a motore ed una ciclo-pedonale molto molto ampia. Quest’ultima è la più vicina al mare. Poi seguendo verso lato edifici/monte abbiamo una carreggiata per veicoli a motore molto larga e a senso unico in direzione Nizza Centro. E la terza, sempre per veicoli a motore, la più vicina agli edifici, anch’essa molto larga a senso unico in direzione opposta al centro, ossia verso l’aeroporto. Come si vede dalle immagini le carreggiate per i veicoli a motore sono separate da un largo marciapiede destinato al verde, dove sono piantate palme di oltre 10 metri di altezza e altra vegetazioni. Mentre la pista ciclo-pedonale è separata da scalini, pali della luce, semafori, panettoni per terra, piante ecc…    

Adesso si fanno dichiarazioni contro l’ISIS. Come il ministro Alfano.


Cari ministri, governanti e politici tutti, chi ha finanziato e armato l’ISIS? E’ risaputo che Stati Uniti, Francia, Italia, Germania, Israele, Qatar, Arabia Saudita, Turchia, Israele chi direttamente, chi indirettamente, hanno finanziato e continuano a finanziare e armare i terroristi dell’ISIS.





Quindi di cosa stiamo parlando? L’attentato sicuramente è stato organizzato dai servizi di intelligence come da prassi oramai consolidata. I vertici delle istituzioni odiano il popolo e cercano in tutti i modi di togliergli libertà e diritti. Negli ultimi anni abbiamo visto come sia diventata sempre più pressante la strategia della tensione. Tutti che prevedono attentati e guada caso avvengono sistematicamente. Fintanto che i popoli non si svegliano da questo incubo l’inferno sarà la nostra casa. Il loro obiettivo  è il caos e non possiamo certo dire che i loro piani non si stiano realizzando. Siamo invasi di immigrati con l’obiettivo, già ripetuto più e più volte, di destabilizzare l’Europa che presto diventerà una polveriera. Tutti contro tutti. Il buonismo e la solidarietà non c’entra una mazza con tutto ciò. guardate l’Europa degli ultimi tempi come ha cambiato faccia, com’è insicura. Guardate le città europee come sono peggiorate. E i nostri politici non solo continuano a fare dichiarazioni a favore degli immigrati.
Decretare lo stato di assedio, sospendere i diritti civili e le libertà non può certamente sconfiggere il terrorismo come abbiamo ben visto. In Francia a breve dovevano togliere lo stato di emergenza, ed invece, con quest’altra azione l’hanno prontamente rinnovato.
Hollande ha dichiarato che siamo in guerra. Quindi andrà a bombardare la Tunisia come da prassi occidentale/nato/americana?????
Un amico su facebook:
“Passano gli anni,Cambiano gli attori (in questo caso i terroristi)….quello che non cambia è la regia occulta (usurai massoni)e la strategia (sacrificare vittime innocenti)”



13669200_1044644115611316_2807560575956838432_n
13680574_1061238797316679_340030119970416971_n



Sveglia gente riprendiamo il mondo nelle nostre mani!!

In Francia ci si prepara a decretare lo Stato d’assedio ed a sospendere i diritti civili dei cittadini

.Marco Rampoldi, regista teatrale: Ecco il camion, è sotto casa mia

Interessanti video all’interno del seguente articolo

Nizza: un israeliano diffonde uno strano video


Fonte: https://disquisendo.wordpress.com/


Ma dovreste anche considerare che:

Iside, in lingua egizia Aset, è anche chiamata, Is, Isis, Iset. Il caso vuole che i nomi usati dai terroristi islamici IS, ISIS, finanziati e armati fino a pochi mesi fa da un illuminato, siano uguali ai nomi della dea dell’antico Egitto. Iside era la dea della maternità, della magia e della fertilità. Non solo ma ISIS è anche il nome di Diana. – Divinità femminile italica. Diana era venerata dalle donne come dea dei parti e della fecondità, parificata in ciò a un’altra dea molto onorata dai Romani, Giunone Lucina, così detta sia perché dea della luce, sia perché preposta a dare la luce ai nuovi nati, quindi Diana, veniva chiamata anche Diana Lucifera. La statua della libertà rappresenta Semiramide, ISIS, Astarte, Astaroth, Diana Lucifera, tanti nomi diversi…lo stesso culto.
E’ importante ricordare che Parigi é una citta fortemente massonica, dove viveva il culto alla dèa pagana ISIS, PARIS – PAR ISIS : si giurava infatti PER ISIDE: PAR ISIS. ISIS era il nome della Magna Mater Lucifera, la “Grande Madre” velata. L’iscrizione sulla presunta tomba di ISIS dice: “IO SONO tutto ciò che è, che è stato e che sarà, e nessun mortale m’ha ancora TOLTO IL VELO, che mi copre“.

Frédéric-Auguste Bartholdi, conosciuto anche con lo pseudonimo Amilcar Hasenfratz (Colmar, 2 agosto 1834 – Parigi, 4 ottobre 1904) sculture francese autore della statua della libertà fu iniziato alla massoneria nel 1875, presso la loggia parigina “Alsace-Lorraine” e divenne maestro massone nel 1880. Ricordo a tutti che l’angelo della luce, ossia Lucifero è Satana. I terroristi islamici che si stanno macchiando di delitti atroci, decapitazioni, stragi di massa, quindi portano un nome che li lega sia agli illuminati che a Satana, una coincidenza? In ogni caso vi propongo la visione del video: “Katy Perry e gli illuminati – Dark Horse“, un analisi al dettaglio del video di Katy Perry nei panni della Dea Iside.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

LinkWithin

Può interessarti anche